google-site-verification=xsquIBdSeel0CfZ9U962LcXP7jnSZmTe1MNLJu633Eg

Home - Alcol Carcere e Diritti

Alcol,carcere e diritti
PROGETTO DI RICERCA INDIPENDENTE E DI CONSULENZA SUI PROBLEMI ALCOL-GIUSTIZIA CORRELATI
Alcol, carcere e diritti
Vai ai contenuti
LE PAROLE DELL' ERGASTOLO OSTATIVO: SPERANZA, ATTESA, ILLUSIONE, DELUSIONE, DISPERAZIONE.
Nella mia lunga storia di volontariato in carcere mi hanno insegnato che “per il colpevole la vittima è ‘cosificata’, resa un oggetto. Fino a quando non riuscirà a vedere nella sua vittima una persona, a capire il suo dolore, non riuscirà a sentirsi responsabile del suo crimine (parole di Adolfo Ceretti, criminologo)”.
Pubblicato da Ornella Favero - 19/4/2021
ESECUZIONE PENALE: LA PRIMA RIFORMA È SMETTERE DI PENSARE AL PROPRIO ORTICELLO.
Interlocuzioni sottobanco, appelli e cartelli estemporanei, iniziative di facciata servono solo ad accontentare la propria filiera e mantenere su di essa il proprio potere ma hanno dimostrato di mantenere inalterata la situazione.
Chi desidera una riforma dell'esecuzione penale costituzionalmente orientata, profonda e duratura che migliori la civile convivenza nel nostro Paese é chiamato ad uno sforzo umile e leale di studio, proposta e messa in gioco personale.
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 15/2/2021
BEN ARRIVATA PROFESSORESSA CARTABIA!
Giurista di grande esperienza, apprezzata ex Presidente della Corte Costituzionale, lascia sperare che l'amministrazione dell'esecuzione penale possa finalmente essere instradata sui binari della Costituzione che non ritiene indispensabile il carcere ma ci obbliga ad orientare la pena verso la finalità rieducativa.
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 13/2/2021
ADDIO AVVOCATO BONAFEDE!
Da una forza politica come il M5S, di cui é importante rappresentante, che si era presentato come forza del progresso ci si aspettava che riprendesse in mano l'enorme lavoro degli Stati Generali dell' Esecuzione Penale poi accantonato dalla pusillanimità di Gentiloni e Orlando.
Invece i 5 Stelle hannno preferito assecondare i borborigmi della società manettara (ma non per gli amici, ovviamente).
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 13/2/2021
IL VACCINO ENTRI ANCHE IN CARCERE, DA SUBITO.
Nell'attesa di verificare l'effettiva implementazione di un opportuno piano vaccinale negli istituti di pena di tutta Italia, rimane l'amarezza nel constatare che la maggioranza di governo non ha saputo includere da subito ed autonomamente nelle priorità le carceri (e chi le abita e frequenta)
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 1/1/2021
BUON NATALE AL CARCERE
Buon Natale ai detenuti che sono chiusi in carcere senza che la pena sia orientata alla rieducazione e al reinserimento sociale.
Buon Natale ai famigliari dei detenuti, anch'essi condannati ad una pena senza averne colpa.
Buon Natale alle vittime di reato alle quali la Giustizia non ha dato parola, pretendendo che si accontentino della condanna pronunciata in tribunale come se questo potesse trasformare il dolore.
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 24/12/2020
COME HAI POTUTO FARMI QUESTO?
Il carcere è, credo, uno dei temi più importanti della nostra società, tutt’altro che marginale, perché è quello che meglio dipinge quello che siamo in realtà, al di là di tutte le cose belle che diciamo di noi stessi.
Pubblicato da Gabriele Sorrenti - 11/11/2020
Sito creato da Gabriele Sorrenti con WebSite X5
contatti
Gabriele Sorrenti
+ 39 371 438 1985
counseling@gabrielesorrenti.it
Torna ai contenuti